L’autonomia nel discorso di Draghi al Senato

Ci sono altri impegni che l’esecutivo vuole assumere che riguardano, ad esempio, la riforma del sistema dei medici di base e la discussione per il riconoscimento di forme di autonomia differenziata.”


Questo il passaggio con cui il Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi ha richiamato l’AUTONOMIA DIFFERENZIATA nel suo discorso di questa a mattina 20 luglio al Senato. Dobbiamo crederci? Bisogna ancora puntare su questo governo per ottenere ulteriori forme di autonomia? Siamo scettici ma una cosa è certa: il semplice fatto che Draghi abbia sottolineato questo aspetto (l’autonomia appunto) è importante, significa che il tema c’è ed è presente.

Noi di Associazione 29 Maggio siamo sempre attenti su questo tema e non smetteremo di restare vigili e propositivi per raggiungere l’obiettivo, non importa fra quanto tempo ma ci siamo!

23 visualizzazioni0 commenti